374 [Cernera-Pelmo] Monte Cernera

[foto] Monte Cernera
Cima monte Cernera © Copyright By Salvatore

Titolo: Monte Cernera e Verdàl
Data: 14-10-2018
Cima: Monte Cernera 2664 m. slm e Verdal
Gruppo Montuoso: Croda da Lago – Cernera – Pelmo
Cartina: Tabacco Foglio 03 Cortina d’Ampezzo e Dolomiti Ampezzane
Segnavia: CAI
Tipologia sentiero: Escursionistico Esperti con tratti di E.E.A facili
Quota partenza: 2236 m.s.l.m
Quota da raggiungere: 2664 m.s.l.m
Dislivello: 428 m
Tempo*: 3.30 ore
Difficoltà*: Facile
Giro: A/R
Punti di appoggio: Passo Giau 2236 m.s.l.m
Acqua, sorgenti: si
Località: Passo Giau
Copertura cellulare: sì
Parcheggio/i: sì al passo Giau
Partecipanti: autori
Autore/i: Salvatore e Paola
Nota: * i tempi di percorrenza e le difficoltà sono in base alla propria preparazione psico-fisica e tecnico pratica, conoscenza del ambiente alpino, di progressione, movimento in ambiente alpino capacità di orientamento.

Premessa: Il passo Giau è un valico delle nostre Dolomiti posto a 2236 m.s.l.m in provincia di Belluno che mette in comunicazione i comuni di Colle Santa Lucia e Selva di Cadore con Cortina d’Ampezzo, è forse il passo dolomitico più spettacolare per la bellezza e la vastità del panorama. Noi ci torniamo per la terza volta questo mese, stavolta per salire sul Monte Cernera.

L’escursione in dettaglio: partiamo da Belluno alle 12 circa del sabato e ci portiamo al passo col nostro camper, parcheggiando discosti dal rifugio-ristorante che sappiamo non gradisce i camperisti. Ci serve un po’ di allenamento e facciamo una passeggiata nei dintorni salendo il comodo rilievo di Cima Zonia.
Il sole ben presto si nasconde dietro il Monte Pore e le ombre della sera cominciano ad allungarsi, ma noi indugiamo finché solo le cime più alte restano illuminate. Uno spettacolo. La mattina dopo partiamo dal passo e saliamo per il sentiero 436 raggiungiamo Forcella Zonia e poi la vicina Forcella Col Piombin.
Qui abbandoniamo il sentiero che prosegue alla nostra sinistra verso Forcella Giau e il Mondeval e prendiamo il sentiero a destra che traversa lungamente sotto le pareti ancora in ombra del Cernera quasi sempre in piano o con poca pendenza.
Raggiungiamo il primo breve tratto attrezzato con una fune, una decina di metri su roccia che superiamo facilmente. In breve raggiungiamo altri due tratti attrezzati, il cavo è quasi superfluo perché i tratti rocciosi sono appoggiati e ben appigliati, consigliamo però di assicurarsi se non si è esperti. Dopo proseguiamo su sentiero, una pala erbosa in salita, fino quasi a raggiungere Forcella Ciazza. Poco prima di questa sulla sinistra troviamo un ultimo tratto attrezzato con un cavo metallico, le rocce sono bagnate e l’aiuto è necessario, soprattutto poi nella discesa. Superato anche questo tratto raggiungiamo in breve e facilmente la cima. Dalla croce di vetta con grande soddisfazione ammiriamo il vasto panorama bellissimo e consideriamo che come altre cime ritenute “minori” il Cernera riserva sorprendenti scorci a 360 gradi. Scendiamo per lo stesso tratto attrezzato ritornando alla base della cima e prendiamo la traccia (indicazioni) verso forcella Ciazza. Proseguiamo, sempre su traccia ben marcata, seguendo ora il filo di cresta erbosa ora qualche tratto in costa, fino ma raggiungere in breve la cima del Monte Verdàl, altro bel punto panoramico.
La discesa la facciamo scendendo per lo stesso percorso fino al passo Giau.
Sal e Paola
© Copyright 2018 By Salvatore e Paola

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.