372 Alluvione!! Un Disastro Apocalittico

“citazione:  era il 1936 quando venivano pronunciate queste parole da Churchill oggi più che mai attuali: L’ERA DEI RINVII DELLE MEZZE MISURE DEGLI ESPEDIENTI INGANNEVOLMENTE CONSOLATORI E DEI RITARDI è DA CONSIDERARSI CHIUSA. ORA HA INIZIO IL PERIODO DELLE AZIONI CHE PRODUCONO DELLE CONSEGUENZE.”

so di essere forse troppo allarmistico ma quello che oggi vedo non è tranquillizzante quindi se non si inizia a fare allarmismo e prevenzione questo è il possibile scenario futuro…

APOCALISSE
FOTO INTERNET pexels

io purtroppo non sono ancora riuscito a fare foto ma le trovate sui social

LA NOSTRA TERRA LA NOSTRA UNICA CASA.
LE CONSEGUENZE SONO CHE IL giorno 29/10/2018 in tutta Italia è arrivata la TEMPESTA PERFETTA non vi parlerò delle yacht di Rapallo ma di altre tragedie perché a EST nel BELLUNESE, AGORDINO, CADORE, FELTRINO, in Trentino e in Alto Adige e in tutto il nord est è avvenuta la tragedia più enorme di tutti gli ultimi 52 anni.

“cit:. FORSE NON È CHIARO COSA SIA SUCCESSO AL POPOLO DELLE DOLOMITI. NON È CROLLATO SOLO UN PONTE, NON SONO ESONDATI SOLO I FIUMI, NON È UN ALLUVIONE. È UN DISASTRO ENORME.”
APOCALITTICO… è stato detto che solo nella prima guerra mondiale il territorio mostrava ferite di questo tipo ai boschi dove OGGI sono stati rasi al suolo dalla furia del vento (venti a 180 km orari)  milioni di Pini, Abeti, Larici, come se fossero un pugno di stuzzicadenti, è stata stravolta completamente l’orografia dei territori montani DELLE DOLOMITI colpite da questo DISASTRO APOCALITTICO. Interi paesi isolati senza corrente e acqua potabile senza la possibilità di comunicare. RUSCELLI che si sono trasformati in FIUMI ABNORMI.
Più di qualcuno ha detto: mai vista una scena simile!! che solo i film hanno fin ora ipotizzato nella loro finzione.
Dal 1936 (un evento catastrofico che non ho ancora approfondito) (poi anche il 1966 1986 2010) non abbiamo fatto quasi nulla per cambiare rotta e invece abbiamo continuato a illuderci che continuare con lo sfruttamento dell’ambiente, continuando a inquinare, perché abbiamo continuato a inquinare l’atmosfera credendo che tutto questo non produca nessun effetto…
BENE l’effetto è quello che vedete oggi se andate nel Bellunese e forse questo è quello che dovremo abituarci a vedere nel futuro se non si cambia rotta IMMEDIATAMENTE…
Non abbiamo imparato nulla neanche dalle catastrofi naturali “minori”.
Non sono normali queste intense precipitazioni non nei nostri territori, vogliono farci credere  che è normale,  qualcuno ci crede, io no! non ci voglio credere e voglio invece credere che un cambiamento, per il rispetto dell’ambiente della terra sia possibile. perché questa è la nostra unica CASA!
By Salvatore.

Un commento

  1. Concordo su tutto, aggiungo solo che oltre ad una seria riflessione sull’inquinamento e sulla sostenibilità dei consumi energetici della nostra società serve urgentemente un piano di investimenti pubblici per la messa in sicurezza di un territorio che da nord a sud è stato lasciato a sé stesso da anni di trascuratezza dovuta a tagli lineari insensati. Non si può risparmiare sulla pelle della gente!

    Piace a 1 persona

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.