360 [Averau] Ferrata Averau e Ferrata Ra Gusela, un Trio di Cime.

[foto] Ferrata Averau
…Averau… © Copyright 2018 By Salvatore
Titolo: [Averau] Ferrata, Averau e Ferrata Ra Gusela e un Trio di Cime
Data: 10-9-2018
Cima: Averau + Nuvolao + Gusella
Gruppo Montuoso: Averau-Nuvolau – Gusella
Cartina: Tabacco Foglio 03 Cortina d’Ampezzo e Dolomiti Ampezzane
Segnavia: CAI 439–438 – 443. La Via ferrata e un sentiero non censito per Cima Gusella
Tipologia sentiero: E.E.A per tratti di via Ferrata Traccia per la cima
Quota partenza: Rifugio Averau 2413 m.s.l.m.
Quota da raggiungere: Cima Averau 2649 m.s.l.m
Cima Nuvolau 2574 m.s.l.m
Cima Gusella e 2595 m.s.l.m
Dislivello: 579 m. (Cima Averau 236 m Cima Nuvolao 161 m Cima Gusella 182 m)
Tempo*: in giornata
Difficoltà*: E.E.A Facile la ferrata
Giro: Anello
Punti di appoggio: Rifugio Averau, Rifugio Nuvolau e al Passo Giau
Acqua, sorgenti: no
Località: Passo Giau
Copertura cellulare: Si
Parcheggio/i: Si
Partecipanti: Autori
Autore/i: Salvatore e Paola
Nota: * i tempi di percorrenza e le difficoltà sono in base alla propria preparazione psico-fisica e tecnico pratica, conoscenza del ambiente alpino, di progressione, movimento in ambiente alpino capacità di orientamento.

Premessa: arriva il bel tempo stabile e con una meravigliosa giornata di sole lunedì 10 settembre affrontiamo l’Averau. non conoscevo prima d’ora questa ferrata, ho cercato informazioni sul web ed ho trovato relazioni che riportavano come difficile questa ferrata poi alcuni come campo scuola per principianti e se 2+2 fa 4 ho scoperto che qui no 2+2 erroneamente fa 6!  mi spiego, se è un campo scuola la ferrata non può essere difficile… per principio una guida alpina non porterà mai un principiante sul difficile… decido di provare e partiamo attrezzati di tutto punto set da ferrata completo, ed è così che si deve fare sempre!
Preciso anche che alcuni siti web riportano che le difficoltà sono state “volutamente dichiarate superiori perché altrimenti ci vanno tutti e si possono far male” non riporto i siti web… potete fare una ricerca per conto vostro.

[foto] Ferrata Averau
…secondo tratto “verticale”… © Copyright 2018 By Salvatore
L’escursione in dettaglio: dal rifugio Fedare poco sotto il passo Giau prendiamo la funivia per il Rifugio Averau, nonostante ci sia il sole non fa molto caldo e ci riscaldiamo con una cioccolata al rifugio prima di iniziare l’escursione. Saliamo per il sentiero fino all’attacco della breve e divertente ferrata, percorriamo in arrampicata con buoni appigli i pochi metri della prima e unica parete verticale, entriamo in un camino con l’aiuto di alcune staffe infisse nella roccia e con alcuni traversi su larga cengia giungiamo in breve al secondo tratto con la parete leggermente in verticale e dopo pochi metri siamo fuori dalla via ferrata.

[foto] Ferrata Averau
…la traccia per la cima © Copyright 2018 By Salvatore
Saliamo nell’ampio anfiteatro roccioso sul sentiero ben segnalato, anche se ci sono parecchie tracce che si diramano in ogni direzione e troppi ometti sparsi a casaccio, superiamo alcune roccette e facilmente arriviamo in cima da dove possiamo ammirare un panorama incredibile. Siamo entusiasti e felici, Paola in particolare è contenta di essere arrivata qui senza patemi o vertigini, avevamo letto alcune relazioni che valutavano difficile questa salita che noi reputiamo un sentiero attrezzato, da affrontare sì con le dovute cautele cioè con casco imbrago e kit da ferrata, ma che non presenta difficoltà.

[foto] Ferrata Averau
la Cima… © Copyright 2018 By Salvatore
Ci riposiamo in cima osservando il Pelmo, la Civetta e la vicinissima Tofana, i Lastoi de Formin, le Cinque Torri, la Marmolada. Scendiamo per lo stesso percorso rifacendo la ferrata, senza problemi arriviamo velocemente al Rifugio Averau e da qui ci dirigiamo verso il Rifugio Nuvolau, arroccato sulla cima del monte omonimo. Facciamo una sosta-pranzo, poi dopo aver gustato oltre all’ottima cucina la magnifica vista sui monti, ci caliamo per il breve tratto attrezzato verso la Gusella. Raggiungiamo anche questa vetta, non c’è un sentiero segnato ma la traccia è ottima e facile da seguire. Poi scendiamo per l’ampio falsopiano roccioso fino all’attacco del sentiero attrezzato Ra Gusela. Percorriamo in discesa la breve ferrata, sempre assicurati e poi continuiamo per sentiero aggirando lo sperone della Gusella fino a incrociare il sentiero dell’Alta Via n. 1 che proviene dalle Cinque Torri e ritorniamo al Passo Giau. Da qui rientriamo a piedi al nostro camper parcheggiato vicino alla funivia.
Pensiero: sopravalutare le difficoltà è pericoloso quanto sottovalutarle.
Buona montagna a tutti
Salvatore e Paola
© Copyright 2018 By Salvatore e Paola

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.