340 [Borghi Antichi] Santo Stefano di Sessanio.

[foto] Santo Stefano di Sessanio
Il laghetto© Copyright 2018 By Salvatore
Titolo: Borghi Antichi: Santo Stefano di Sessanio
Città: l’Aquila
Data: 31-5-2018
Tipologia: Viaggio in Camper
Punti di appoggio: Camper
Località: Santo Stefano di Sessanio
Lingua parlata: italiano
Copertura cellulare: si
Aree di Sosta Parcheggio/i: No sosta camper, ma tollerati
Partecipanti: Salvatore e Paola
Autore/i: Salvatore e Paola

Il Viaggio: dall’Aquila saliamo verso una delle porte del Parco Nazionale del Gran Sasso e i Monti della Laga: raggiungiamo come ci è stato consigliato il piccolo borgo medioevale di Santo Stefano di Sessanio 1200 metri s.l.m. un centinaio di abitanti. Parcheggiamo il camper in uno spiazzo poco sotto il paese, vicino ad una caratteristica trattoria e ad un bel laghetto con canneto. Piano Presuta 1220 m.s.l.m
Percorriamo le stradette del Borgo, danneggiato pesantemente dal terremoto del 2009, anche qui come all’Aquila ci sono cantieri, gru e operai al lavoro.
Gli scorci sono bellissimi, ci aggiriamo per i vicoli, le case antiche, i cortili, le scale in pietra, i portici. Visitiamo la piccola chiesa e raggiungiamo La Torre Medicea, simbolo storico e importante di questo paese che però è in restauro, avvolta in una gabbia di metallo.
Ci sono alcuni piccoli negozi e minuscole trattorie, passiamo anche uno strettissimo vicoletto formato dalla parete di una casa e un angolo di un’altra.  Arrivano parecchi turisti, ma riusciamo a svicolare e visitare in pace e silenzio case e cortili abbelliti da fioriere, accompagnati solo da qualche gatto.
Lasciamo il borgo non senza aver comprato qualche oggetto ricordo e dopo un ultimo sguardo riprendiamo il viaggio verso Rocca di Calascio. Ma non ve la racconto subito… seguite i nostri racconti…

Note: Scopriamo, facendo una ricerca, che nella piccola piana ci sono i campi in cui si coltiva la celebre lenticchia, oltre ad altri legumi.

Dal 1994, grazie ad un imprenditore milanese (ma di origini svedesi) è stato aperto un albergo diffuso che ha contribuito a risollevare le attività di tutta la zona.

[foto] Santo Stefano di Sessanio
Il caratteristico passaggio strettissimo © Copyright 2018 By Salvatore
By Salvatore e Paola
© Copyright 2018 Testo e Foto Salvatore e Paola

3 commenti

  1. Ciao Sal sono bellissimi quei posti … lo scorso anno sono stata proprio a Rocca Calascio e mi ha lasciato senza parole…non vedo l’ora di leggere il tuo racconto😊
    Un abbraccio e buona giornata💞

    Piace a 1 persona

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.