[Schiara] Val Medon, Casera Medon e Scarpotola.

val medon
“Olt” della val Medon tra il Talvena a SX e il Terne a DX

Titolo: Val Medon, Casera Medon e Scarpotola
Data: 7-01-2018
Cima: nessuna
Gruppo Montuoso: Schiara
Cartina: Foglio 024 Prealpi Dolomiti Bellunesi
Segnavia: non censito e 506 CAI
Tipologia sentiero: mulattiera e CAI
Difficoltà*: F.
Quota partenza: 478 m. s.l.m.
Quota da raggiungere: 840 m. s.l.m.
Dislivello: 362 m.
Tempo*: 3/4 ore
Giro: Anello
Punti di appoggio: nessuno
Acqua, sorgenti: no
Località: Belluno – Gioz
Parcheggio/i: si pochi posti lato strada
Partecipanti: Giuliano Dal Mas, Graziella, Silvano, Salvatore,
Autore/i: Salvatore e Paola
Nota: * i tempi di percorrenza e le difficoltà sono in base alla propria preparazione psico-fisica e tecnico pratica, conoscenza del ambiente alpino, di progressione, movimento in ambiente alpino capacità di orientamento.
Premessa: breve escursione in un ambiente affascinante e poco frequentato, a pochi minuti da Belluno, con gli amici Silvano, Giuliano e Graziella.
L’escursione in dettaglio: Partiamo da Belluno e raggiungiamo Gioz, una piccola frazione, superato l’abitato nei pressi di un tornante lasciamo l’auto poco prima di “Ponte Gargadon” 478 m.
Partiamo da quota 478 m. s.l.m. prendendo sulla sinistra una stradina inizialmente asfaltata e poi sterrata e ci inoltriamo nella Val Medon (c’ero già stato con Paola), vicino alla più conosciuta Valle dell’Ardo. È un luogo poco frequentato, circa un terzo del percorso è lo stesso che porta a Forcella Monpiana, situata tra il monte Terne e il monte Tiron. Passiamo il torrente Medon e ci troviamo in una piccola valle prativa, qui ci sono diverse casere, alcune abbandonate e qualcuna usata d’estate, poi costeggiamo il torrente che attraversiamo altre due volte prima di raggiungere il suggestivo “Olt”, una stretta gola fra le pareti rocciose di Talvena e Terne, che potrebbero toccarsi se il torrente non avesse creato questa fenditura dove scorrere. Qui si trova anche un acquedotto. La vegetazione è quella tipica delle forre: felci “Lingua di Cervo” (o “di suocera”) tassi, salici. Iniziamo a salire verso Casera Medon m. 840 s.l.m. ripidamente nel bosco. Raggiunta la casera svoltiamo a destra e per il ritorno seguiremo il versante opposto a quello di salita, raggiungendo Casere Scarpotola m. 713 m. s.l.m. Il piccolo gruppo di case, un tempo abitate, è posto sul versante soleggiato del Terne e qui ci fermiamo per consumare il solito frugale pranzo al sacco, chi ha portato le cipolline, chi i cetrioli, chi il salame, chi il formaggio e chi le bozze di vino. Dopo il pasto ripartiamo per scendere verso le casere dei Castei. Da qui facciamo rientro al punto di partenza seguendo vecchi sentieri e strade forestali.
By Salvatore & Paola

I commenti sono graditi. Tu lascia il tuo.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.