[Antelao] Cascata delle Pile

Cascata pile
Cascata delle Pile

Ricevo questa escursione con richiesta di pubblicare sul Blog.
Foto e testo da Paola. G

Titolo: Rifugio Galassi e Cascata delle Pile
Data: 03-08-2017
Cima: Forcella Piccola m. 2121
Gruppo Montuoso: Antelao
Sotto gruppo:
Cartina: Tabacco foglio 016
Sentiero numero: C.A.I 255
Quota di partenza: m. 1046 m.s.l.m.
Quota da raggiungere: 2120 m.s.l.m.
Dislivello: 1074 m.
Tipologia sentiero: Escursionistico.
Difficoltà: Facile (F)
Tempo*: in giornata 6 ore
Giro: A/R
Punti di appoggio: Rifugio Pineta, Capanna degli Alpini, Rifugio Galassi
Acqua/Sorgenti: sì fontana a Capanna degli Alpini, torrenti
Località: Calalzo, Val d’Otén
Copertura cellulare: parziale
Parcheggio/i: sì ampio a Praciadelan (rifugio Pineta) altri più avanti con fuoristrada
Partecipanti: Paola, Giuliano, Silvano, Brigitte. Salvatore assente giustificato (lavora).
Autore/i: Paola
Note: * i tempi di percorrenza e le difficoltà variano in base alla propria preparazione psico-fisica e tecnico pratica, conoscenza del ambiente alpino, abitudine.

Premessa: Giornata lavorativa, ma in quattro siamo in ferie e altri in pensione e quindi decidiamo per una facile ma lunga escursione in Val D’Oten. Partiamo presto, ma la giornata si rivelerà caldissima, riusciremo a star bene solo al rifugio Galassi a 2018 m.s.l.m. dove fa sì caldo, ma si respira!

L’escursione in dettaglio: da Calalzo di Cadore saliamo per circa 6 km su strada asfaltata, lungo la bella Val d’Oten, raggiungiamo la località Praciadelan con ampio parcheggio vicino al Rifugio Pineta m.1046. Da qui inizia la stradina sterrata, segnata CAI 255, percorribile in fuoristrada ma noi in questa torrida giornata ci sorbiamo a piedi tutti i 5 km lungo le ghiaie del torrente Diassa battute dal sole fino alla graziosa Capanna degli Alpini a m.1385. Sosta caffè. Riprendiamo lungo il sentiero 255, ma facciamo subito una breve digressione alla Cascata delle Pile, una forra stretta e suggestiva, godendoci il fresco alito della gola, fino ad ammirare la cascata. Ritorniamo sui nostri passi e riprendiamo il sentiero che ora sale ripido tra i boschi e i mughi nella valle tra le guglie delle Marmarole e l’imponente mole dell’Antelao. Saliamo arrancando per l’afa, approfittando di ogni provvidenziale scarsa ombra, fino al Rifugio Galassi m. 2018 s.l.m. il cui aspetto rivela essere un’ex caserma della Grande Guerra. Sosta pranzo, gradite le birre fresche, veniamo accolti con gentilezza e cordialità, e poi saliamo gli ultimi cento metri fino alla Forcella Piccola m. 2121 dove abbiamo la vista, anche se offuscata, del Pelmo di fronte a noi. Vediamo anche un paio di grasse marmotte. Ritorniamo per lo stesso sentiero, sosta alla Capanna degli Alpini per altre birre e chiacchiere con la simpatica signora, sul pezzo da ben 43 anni. Affrontiamo gli ultimi 5 km di sterrato fino al parcheggio. Prima di raggiungere Calalzo, simpaticissima fermata in una casera di amici con graditissima offerta di buon vino e focaccia!
foto e relazione di Paola.
Di Paola G.

Commenta qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...