[Marmolada] Monte Migogn

migogn-17
Migogn

Monte Migogn 2389 m. s.l.m.
Data: 25/5/2014
Gruppo Montuoso: Marmolada.
Sotto gruppo: Padon (valle agordina).
Cartina: 015 Tabacco.
Segnavia: 636.
Quota Minima: 1508.
Quota Massima: 2389 m.
Quota raggiunta: 2254m.
Difficoltà: EE
Dislivello: 750
Tempo*: 5 ore 30 minuti A/R.
Giro: A/R.
Punti di appoggio: sul percorso nessuno, nelle vicinanze il rifugio Migon.
Acqua, sorgenti: a Ronch fontanella.
Località di partenza: Laste di sopra, Ronch, Rocca Pietore (BL).
Parcheggi: Ronch, pochi posti auto.
I partecipanti all’escursione: Paola, Maria, Maurizio, io
Note: * i tempi di percorrenza sono in base alla propria preparazione psicofisica.
Le mie Note: bellissima e panoramica escursione. Ci vuole esperienza, per via dell’esposizione e in certi punti l’erba rende scivoloso il sentiero. Quindi passo fermo e assenza di paura sono fondamentali.
L’escursione:
Parcheggiamo nella piccola piazza di Ronch e facciamo i preparativi per la partenza sono le 10:00 circa, prendiamo il sentiero 636, chiamato anche sentiero attrezzato delle creste, che parte dietro le ultime case della bellissima località di Ronch. Il panorama che ci si presenta sulla bellissima parete del monte Civetta, il monte Pelmo, il Col di Lana il Sasso Bianco ci lascia senza fiato. Si Sale in direzione sud ovest (il versante est) per mulattiera che nei primi metri e cementata ma lasciate le ultimissime case, la mulattiera diventa a fondo naturale si transita sotto la parete nord del “sas de rocia” famosa palestra di arrampicata. Piano piano la mulattiera lasci il posto al sentiero si restringe, che in un breve tratto si incassa in una piccola “forra”. Si sale e Raggiunta la strada per il Rifugio Migon si prende a sinistra il sentiero che sale fino a raggiungere una “pala” erbosa, attraversata la pala si sale poi nel bosco tra larici e abeti. Il sentiero si fa più ripido e sale con discreta pendenza fino a raggiungere un altipiano erboso. Continuiamo sulla cresta erbosa stando a destra del “Ru de Viel” con stretti zig zag saliamo un’altra pala erbosa, “lopposa”, e puntiamo verso sinistra poi alcuni paletti con i caratteristici colori cai (bianco rosso) arriviamo alla quota 2254 m. s.l.m. e qui vista anche la neve ancora presente decidiamo di terminare la nostra escursione.
La discesa: per lo stesso itinerario di salita.
Il ritorno a Ronch lo facciamo per lo stesso sentiero di salita. Raggiunto Ronch facciamo una breve deviazione alla fantastica falesia del “sass de rocia”, dove troviamo alcuni climber impegnati nell’arrampicata. Ci scambiamo, io e Maurizio, qualche considerazione sulla fattibilità delle vie per me e lui. I gradi di difficoltà sono elevatissimi si parla di vie di che vanno dal 6c+ in su ci sono anche dei 8a+ poche vie di 5°/6°

By Salvatore.

2 commenti

I commenti sono graditi, lascia il tuo.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...