131 [Vette Feltrine ] Cima di San Giorgio

San Giorgio
Cima San Giorgio © Copyright 2011 By Salvatore

Titolo: Alle pendici del Monte Peron San Giorgio
Data: 30 gennaio 2001
Partenza da Belluno
ore circa 1.30 2.30
Dislivello circa 400 metri
Componenti Paola e Salvatore

Descrizione:
Raggiungiamo per questa escursione la Frazione di Barp (comune di Sedico). Barp è raggiungibile da Belluno seguendo le indicazioni per Bolzano Bellunese – Tisoi (BL) dall’ex statale Agordina. Prendiamo una stradina che porta in località “Pian dei Castaldi”. Superando questa località raggiungiamo tramite un’altra stradina asfaltata, ripida e stretta, la località “Fraina Bassa” 967 m s.l.m. un divieto ci invita a lasciare la macchina.
Il posto per parcheggiare non è molto e come sempre qualche buon samaritano parcheggia come se tutto fosse suo. Messi gli scarponi (per chi non li lascia al caldo in casa) ci incamminiamo ora su una mulattiera. Indicazioni per “sentiero tematico chiesette pedemontane”. Alla nostra destra abbiamo la val Gresàl. Non ci sono molte indicazioni nella prima parte del nostro itinerario se non alcune per Forcella Costa Curta e proseguendo sulla mulattiera un altro cartello indica la Forcella Costa Longa; nei pressi di un altro bivio è indicato il sentiero C.A.I. 510 per Casera Zoppa  sull’altro versante della valle ( si arriva a Tisoi). Proseguiamo e salendo a quota 1065 troviamo uno strano ma altrettanto originale sottopasso con due strane sculture, passiamo l’arco e proseguiamo. Il sentiero sale con delle serpentine e incontriamo una variante chiamata “sentiero panoramico san Giorgio” mi incuriosisce e la prendiamo ma alla fine non si rivela nulla di importante… Arriviamo così al bivio per la Pala Alta il 590 c.a.i.  andiamo a sinistra e in breve raggiungiamo la chiesetta che è stata eretta nel 1434/1500 circa… qui un bel panorama sulla Val Belluna. Proseguiamo per la punta “de san Giorgio” seguendo un cordino di acciaio posto a sicurezza di chi sale su un facile sentiero leggermente aereo sulla val Belluna… e per una ripida pala erbosa si raggiunge in breve la cima 1355 m.s.l.m., una piccola croce infissa nella roccia e un strano Cristo presidiano la cima. Anche qui il panorama mozzafiato sulla valle del Cordevole, sui Monti del Sole, in lontananza la Marmolada, sulla Pala Alta, sulla Talvena . Il rientro per lo stesso sentiero di salita. Qui le foto
Salvatore e Paola
© Copyright 2011 By Salvatore e Paola

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.