117 [Alpi di Ledro] Il Monte Tofino.

Tofino
© Copyright 2010 Salvatore Stringari. Monte Tofino

Titolo: Il Monte Tofino
Data: 23 maggio 2010
Info utili:
Punti d’appoggio: Rifugio Nino Pernici
Possibilità di acqua nei pressi della malga oppure dopo 15 minuti al rifugio.
Lungo tutta l’escursione nessuna presenza di sorgenti
Dislivello 651 m.

Premessa:
L’escursione non presenta grosse difficoltà se non quella della lunghezza del percorso per raggiungere il Tofino il dislivello è poco se si considera che la cima del Tofino ha una quota di 2151 m.
Malga Trat, 1500 M. bocca di Trat 1581 m. rifugio Nino Pernici 1600 m Mazza di Pichèa 1879 m. Tofino 2151 m. e ritorno per stessa via.
Come si raggiunge il monte Tofino?
Da Trento Cadine lago di Toblino Arco e indicazioni per la Val di Ledro.
Oppure per l’autostrada uscita Rovereto sud direzione Riva del Garda e Val di Ledro
Imboccata la valle di Ledro e oltrepassato il lago di Ledro sulla destra troviamo le indicazioni per la valle dei Concei.
Proseguire sulla provinciale per alcuni km fino all’abitato di Lenzumo dove troviamo cartellonistica per il rifugio Nino Permici malga Trat.
La strada che sale alla malga Trat è asfaltata ma ripida e stretta.
Lasciare la macchina alla malga 1500 m.
Escursione:
Ci si incammina sul sentiero n 403 S.A.T. fino alla bocca di Trat.
Raggiunta la bocca di Trat si trova sulla destra a pochi minuti il rifugio Pernici.
qui ci si può concedere una pausa al rifugio, per un te.
Riprendendo il cammino si prende il sentiero che sale a sinistra segnato 420 S.A.T. GB (Garda – Brenta) e si incontra già delle postazioni e una trincea poco visibile.
Si arriva dopo 15 minuti ad un bivio, il sentiero 420 sale, ma una visita alla Caverna Riccabona segnalata da un cartello con lapide in ricordo del capitano dei Kaiserjager è d’obbligo. Si ritorna indietro e salendo per rocce facili incontrando altri resti di guerra, il sentiero continua a salire fino ad un altro bivio che questa volta porta in cima alla di Mazza di Pichèa.

[foto] Monte Tofino
© Copyright 2010 Salvatore Stringari. Corno di Pichea
Continuando la salita alla cima ci si imbatte in un breve tratto attrezzato con cordino ma che non presenta grosse difficoltà e da qui la vista sul Carè Alto. Anche qui si nota la presenza dei segni lasciati dalla guerra. in breve si raggiunge infine la cima del Monte Tofino.
Si rientra alla bocca di Trat facendo a ritroso lo stesso itinerario.
Ritornando sui propri passi invece di ritornare al bivio lasciato per la visita alla cima si rimane sulla cresta si trovano delle indicazioni per la madonnina che si segue per un po’ con una traccia che porta fin sotto il Corno di Pichea da qui si ritorna sul sentiero 420, non ce molto da segnalare in questo tratto il sentiero abbastanza monotono offre però una vista sul lago di Garda e sull’azzurrassimo lago di Tenno che dopo un po’ scompare dalla vista.

[foto] Monte Tofino
© Copyright 2010 Salvatore Stringari. Lago di Tenno
Nota: Poco prima di raggiungere la cima del Tofino mi imbatto in strane rocce (fossili di pesci).

[foto] Monte Tofino
© Copyright 2010 Salvatore Stringari. Fossili sul monte Tofino
[foto] Monte Tofino
© Copyright 2010 Salvatore Stringari. Fossili al monte Tofino
By Salvatore © Copyright 2010

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.