[Dolomiti di Brenta] Via Ferrata Sosat

[Foto] Sentiero Sosat
Sentiero Sosat (la scala lunga)
Titolo: Via Ferrata S.O.S.A.T. (Bocchette Basse)
Data tra 1980 e il 2000
Segnavia: O.305 B
Gruppo montuoso: Dolomiti di Brenta
Tipologia sentiero: E.E.A
Difficoltà: – PD
Quota massima 2500 m circa.
Link alla definizione dei sentieri e alla scala delle difficoltà: Cliccando qui 
Parcheggio: Si a Vallesinella a pagamento.

Premessa: Il Sentiero S.O.S.A.T, n° 305 b S.A.T, tra tutte le ferrate del Brenta è la più facile. Questo è un interessante percorso e via ferrata che mette in comunicazione il rifugio Brentei con il rifugio Tuckett. Ma non il solo,  anche un altro sentiero li mette in comunicazione. Qui lo descrivo in senso inverso, cioè  Tuckett verso Brentei in quanto si effettua la scala più lunga del percorso in salita che è più facile da fare invece di farla in discesa e a me sembra il modo migliore per avvicinarsi a questa via Ferrata.

Partenza: si raggiunge Madonna di Campiglio e con le indicazioni in loco il Rifugio Vallesinella. Lasciata la macchina si scende sul torrente Sarca di Campiglio lo si attraversa sul comodo ponte in legno e si inizia la salita passando per il rifugio Casinei che si raggiunge in circa 50 minuti poi sulla sinistra del rifugio si prende il sentiero, indicazioni per il rifugio Tuckett 2272 m raggiunto  il rifugio, in altri 50 minuti circa, si prosegue verso la bocca di Tuckett fino a trovare delle indicazioni. Si scende leggermente verso destra e seguendo il sentiero si arriva all’attacco della ferrata. Targa.
Prima di iniziare io consiglio di mettetevi il casco i sassi non sanno che voi siete degli esperti o meno e usate corda da 11 mm con moschettoni, dissipatore, e imbrago. Ora iniziamo.
Salita la prima scala e percorsa una larga cengia , il percorso si fa pianeggiante e facilissimo passando in mezzo a dei enormi massi.
Percorso questo tratto facile inizia una serie di scalette corte e s’incomincia a scendere fino ad arrivare a una scala lunga, leggermente esposta per passare sull’altro versante salendo una scala lunga 40 metri circa e verticale da qui si prosegue su una cengia stratta e attrezzata (prestare comunque attenzione) e si arriva sul versante sud di Punta di Campiglio, da questa cengia si arriva ad un’altra coppia di scale da dove in lontananza si vedono i Gemelli, la cima Tosa il Crozzon di Brenta  con il canalone Neri
Da qui senza difficoltà si raggiunge il sentiero per il rif. Alimonta 2600 m. e il bivio per il rifugio Brentei 2182 m. e il sentiero per il rientro a valle passando ancora una volta per il Rifugio Casinei e raggiungendo il Rifugio Vallesinella
By Salvatore.

I commenti sono graditi, lascia il tuo.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...