[Gruppo della Vigolana] Becco di Filadonna (2001)

Filadonna
© Copyright 2006 Salvatore Stringari. Il Frate, la Madonna, il bivacco

Cima: Becco di Filadonna.
Gruppo: Vigolana.
Quota: 2150 m. s.l.m.

Il 17 giugno 2001.

Raggiungo il passo della Fricca m.1113, partendo da Trento Raggiungo la Localita “Sindech” e parcheggio la macchina negli spazi disponibili. Attraverso la statale e tengo l’indicazione S.A.T. 442 rifugio Casarotta fino a quota 1572,  che raggiungo in 45 minuti, seguo indicazione monte Spilech e Becco di Filadonna, ore due, io ho impiegato 1 ora inizialmente il sentiero è leggermente pianeggiante, in seguito inizia a salire gradualmente.
Successivamente, lascio il sentiero per monte Spilech sulla destra e salgo verso sinistra, il sentiero sale costante ed a zigzag arrivato ad un punto culminante il sentiero si fa pianeggiante e incrocia il tracciato S.A.T. n°425 e in breve raggiungo la cima a quota 2150 m. Qui mi fermo ad ammirare il panorama sulla Val dell’Adige sul lago di Caldonazzo con il vicino specchio d’acqua di Levico, la Valsugana insomma un panorama a 360°.

Altri itinerari possibili:
Per chi avesse ancora energie, può raggiungere il non lontano Bivacco della Vigolana sotto la cima della Vigolana il bivacco si trova a quota 2050, piccolo ma accogliente (6 lettini) in caso di bisogno. Vicino al bivacco si ergono due caratteristiche torri dalla forma insolita, una chiamata, la madonnina e l’altra chiamata: il Frate. Proseguendo dal bivacco con il sentiero S.A.T. 450 si può raggiungere la cima Vigolana che si trova a quota 2148 m. altro magnifico punto panoramico si percorre il passaggio segnato 450 fino ad un canale con corda metallica, risalire tutto il canale e in breve si raggiunge la cima. Le indicazioni, sono sempre molte, e il sentiero sempre molto ben segnato. Il rientro al punto di partenza, Becco di Filadonna, si può fare percorrendo il sentiero in senso inverso da quello di salita, sempre seguendo le indicazioni e i segni rossi e bianchi. Itinerario molto emozionante e rilassante. oppure con il sentiero 425/435 passando per la Bocca di Vallarga. I tempi di percorrenza, sono rapportati alle capacità proprie e d’allenamento.
By Salvatore.
© Copyright 2001 By Salvatore

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.