4 [Castelletto Inferiore] Via Kiene.

Kiene
© Copyright 2000 Salvatore Stringari. Via Kiene Al Castelletto [Brenta]
Gruppo: Dolomiti Brenta
Massiccio del Grostè:
Cima Castelletto Inferiore
Via: Kiene via di arrampicata per esperti alpinisti.
9 agosto 2000
Salvatore da secondo e Giorgio da primo di cordata abbiamo raggiunto la cima del Castelletto inferiore. Con mia immensa soddisfazione; perché erano tre anni che non mi arrampicavo solo alcuni giorni prima ci siamo allenati Giorgio ed io in palestra a Preore in Val Giudicarie un paio d’ore nei pomeriggi precedenti, la nostra salita. Giorgio è un amico di Reggio Emilia (RE), Gran maestro.
Breve storia: Ernst e Kurt Kiene 22agosto 1910.
1. invernale: Helmut Salger e Horst Wels 4 gennaio 1964.
Dal mio punto di vista quest’itinerario elegante, sulla parete Sud è una delle vie che offrono un vero interesse per chi si vuole gustare un’arrampicata varia e divertente in parte molto esposta con roccia ottima, (escluso il tratto sulla cengia). Con dei chiodi già in parete; 12 compresi quelli di sosta.
Dislivello; 260 m, circa.
Difficoltà; IV, con un passaggio di V
Punto d’appoggio rifugio: Tuckett.
Attacco della via:
Siamo saliti sotto la base della parete, cima del Castelletto. e costeggiato la parete verso destra, fino ad incontrare un diedro-camino dove inizia la salita. Da qui si sale fino sotto un tetto, dove la fessura -camino si restringe, obliquando a destra 25 m IV+ sosta. Qui si segue su placche lisce di V arrivando ad un successivo punto di sosta. Su rocce facili II grado si esce poi sulla gran cengia detritica. Sosta. Si piega qualche metro a destra per attaccare, la parete soprastante, nel punto dove lo strapiombo che la cinge alla base, è più basso. Si sale qualche metro verso destra poi obliquamente sin dove la parete diventa ripida sotto un diedro appena accennato, 30 m, II; sosta su spuntone. Si sale all’inizio obliquando per qualche metro a destra poi diritto, 25 m 2 chiodi IV- ad una sosta con chiodi si prosegue diritto per 35 m 2 ch., IV e si esce su rocce meno esposte. 1 chiodo di sosta. Dopo 20 m s’incrocia il sentiero della via normale e si prosegue per altri 40 m obliquando a destra su roccia facile. Verso sinistra si entra in un camino diritto alto 50 m che si supera interamente 2 chiodi., III e IV dalla sosta con chiodo, sotto la parete gialla si traversa qualche m a sinistra, superando un breve risalto di 6/7 m III e da un terrazzo si sale a sin. 6/7 m a un altro terrazzo sopra una gran lama staccata dalla parete 1 chiodo. Sosta. Si sale alcuni m dove si trova 1 chiodo. Si traversa qualche m sinistra tratto esposto altro chiodo, e si sale aggirando un caminetto per alcuni metri; si riattraversa il caminetto e, sempre su roccia ottima si sale direttamente alla cima. 25 metri di IV e III. Discesa dalla via normale o da nord con tre o quattro calate in corda doppia dove i punti di calata sono già attrezzati con anelli scendendo nel vallone detritico e per traccia di sentiero con ometti si va ad incrociare il sentiero che proviene dal rifugio Graffer / Grostè.
By Salvatore © Copyright 2000
Testo e Foto di Salvatore

I commenti sono graditi, scrivi il tuo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.